La stagione fredda e….

La stagione fredda è alle porte, ma il Cielo invernale ci regala uno spettacolo unico! La sola Orione potrebbe bastare ad “intrattenere” un appassionato per mesi interi, poi il Toro, l’Auriga… Insomma per quanti amano osservare e riprendere immagini del Cielo, sicuramente le freddi notti d’inverno, pur scoraggiandolo un pochino, sono compagne uniche per l’astrofilo!

Quest’anno ho deciso che unirò alla passione per la montagna, quella per il Cielo. Con la famiglia intera. Gli anni precedenti mi hanno visto affrontare lunghe camminate, anche tra la neve, con mia moglie ed i bimbi per raggiungere questo o quel rifugio di montagna. Non ho mai portato con me alcuna attrezzatura adatta a fare riprese astronomiche del Cielo degne di questo nome. Troppo peso, troppa fatica… poi alla mia età, si capisce no?

Insomma portare chili e chili sulle spalle non è cosa da nulla. Allora mi sono guardato in giro, voglio dire ho cercato per i negozi di strumentazione astronomica, cosa potesse fare al caso mio.

Cerca che ti cerca finalmente l’ho trovato!

Ha un nome: Mini Track LX2, un “aggeggio” ideato da un astrofilo italiano, Cristian Fattinnanzi, che attraverso un meccanismo ad orologerie insegue il moto della Terra per circa un’ora e permette di scattare fotografie del Cielo con focali corte, diciamo comodamente sino a 135 mm, ma con un po’ di pazienza ed esperienza anche con focali più lunghe.

Tutto meccanico, niente energia elettrica, peso ridottissimo… insomma con due o tre chili in più sulle spalle ti porti dietro il necessario per “immortalare” le meraviglie del nostro Universo!

Una reflex, un buon mini cavalletto e ovviamente il Mini Track! Appena il tempo migliorerà e la Luna avrà abbandonato i nostri cieli, lo proverò dal giardino di casa. Poi presa la giusta confidenza sarà ora di portarlo con me sotto cieli ancora più bui, per esempio nel Parco Nazionale d’Abruzzo, meta rifugio della Cicerana, dove i miei cari potranno dormire mentre io starò fuori a prendere il raffreddore….

Per aspera sic itur ad astra!

 

 

 

Visite: 109

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *